Progetti

La nuova “Normalità” de Il Fatto Quotidiano riparte con vangogh

22.05.2020

Il Fatto Quotidiano, giornale indipendente fondato da Antonio Padellaro e diretto da Marco Travaglio, sempre allerta e attento più degli altri ad intercettare cambiamenti e malcontenti, si rilancia nella sua nuova veste cartacea con l’obiettivo di raccontare e valorizzare le firme vecchie nuove, attraverso una campagna che pone l’accento sull’interpretazione della nuova “Normalità”.

Max Galli – presidente e fondatore di vangogh agenzia creativa parte di Aim Group –orgoglioso e riconoscente per la fiducia riposta nell’agenzia da Il Fatto Quotidiano, sostiene che non si può affrontare la nuova complessità che stiamo vivendo con vecchi paradigmi. “Le parole sono la materia prima di chi fa giornalismo: non solo descrivono il mondo ma contribuiscono a crearlo. In sintonia con la redazione, abbiamo scelto una parola chiave per rappresentare l’instabile equilibrio del presente: “Normalità”. Definizione reinterpretata dalle firme più prestigiose del quotidiano, per fornire un punto di vista inedito che in qualche modo solleciti la riflessione ed il dibattito”.

La nuova campagna multicanale, interamente ideata, prodotta e gestita da vangogh, sotto la direzione creativa di Max Galli (art Sergio Copetti e copy Lorella Montanaro) si sviluppa in due fasi creative. La prima uscita sostenuta da Stampa, Radio e TV, sui principali media nazionali, sarà seguita da una seconda versione in cui un altro concetto si prenderà la scena. Tutti i giornalisti vecchi e nuovi ci metteranno la faccia, per sostenere la loro liberta di pensiero, senza timore delle conseguenze. Personaggi che fanno del loro essere voci fuori dal coro un punto di forza da ribadire con orgoglio.

Perché solo chi dà valore alla indipendenza e al pluralismo può permettersi di ridefinire le regole del gioco.

iconcontattaci

News

chiudi
Iscriviti alla nostra newsletter

Loading